Selous game reserve

5 Boat Safari (2)_

Con i suoi 55.000 kmq di superficie il Selous è l’area protetta più grande d’Africa e di tutto il mondo. Fa parte di un ecosistema ancora più vasto, che si estende nella Reserva do Niassa oltre il confine con il Mozambico. Grande più della Svizzera, senza alcun insediamento umano, la Riserva Selous è un universo selvaggio di grande bellezza e varietà. Solo la porzione settentrionale, percorsa dal Fiume Rufiji, è aperta al turismo. Il Selous ospita la più grande quantità di animali di qualsiasi altra area protetta della Tanzania: 60.000 elefanti, 40.000 ippopotami, 3500 leoni, 1300 licaoni (i predatori ormai più rari in assoluto), 5000 antilopi nere, 130.000 bufali, circa 450 specie di uccelli. Prevalentemente pianeggiante e caratterizzato da temperature più elevate rispetto ai Parchi del circuito Nord, il Selous comprende ambienti molto diversi: foreste di miombo, radure disseminate di baobab, ebani, acacie, colline sassose dall’erba rasa, piane di terra scura inondate durante la stagione delle piogge, paludi e laghi tra i meandri del Rufiji. Qui la densità turistica è decisamente inferiore rispetto ai più frequentati Parchi del Nord e la maggior parte delle strutture si concentra lungo il corso del fiume. Nella Riserva Selous, oltre ai fotosafari in fuoristrada, è possibile effettuare safari a piedi e safari in barche a motore lungo il Fiume Rufiji. La relativa vicinanza alla costa e alle isole della Riserva Selous rende facile l’abbinamento con un’estensione mare. La visita al Selous è comunemente consigliata nel periodo da giugno a dicembre. I mesi di marzo e aprile sono in assoluto i più piovosi.